<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=276156203311675&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Sicurezza sui Luoghi di Lavoro: il ruolo chiave della condotta umana

Anche nel 2019 dobbiamo assistere ad un aumento del numero di infortuni dovuti alla carenza di sicurezza sui luoghi di lavoro, inclusi quelli che purtroppo si concludono con il decesso dell’infortunato.

Analizzando le cause, che si concludono immancabilmente con affermazioni scontate del tipo “al termine della crisi economica sono aumentate le ore lavorate e questo porta statisticamente (e comprensibilmente) all’aumento degli infortuni”, è evidente che non c’è una reale volontà di comprendere davvero il fenomeno.

 

Vuoi scoprire subito come sensibilizzare tutta l'organizzazione aziendale alla salute e alla sicurezza sul lavoro? Scarica la guida sull'Effettività organizzativa.

scarica la guida gratuita

 

Agire sulla condotta umana come deterrente contro incidenti e infortuni

Gli imprenditori spesso si limitano a mettersi al riparo dagli infortuni applicando norme, utilizzando lo stato dell’arte, le migliori pratiche in ambito salute e sicurezza e giustificandosi con affermazioni del tipo

“abbiamo fatto tutto ciò che dovevamo, siamo in regola con le leggi, abbiamo formato tutti nel rispetto delle regole, abbiamo istruzioni e avvertimenti ovunque, i nostri stabilimenti hanno più cartelli per la sicurezza che persone!”.

Ma gli infortuni continuano, il trend può essere ormai considerato un “fenomeno sociale” e trovo incomprensibile il rassegnarsi alle statistiche!

Gettiamo la spugna quindi? Ci siamo adagiati su un rassicurante “non è mai successo niente”?

No! Dobbiamo imparare a gestire i comportamenti delle persone con cui lavoriamo, così da favorire un agire consapevole, in salute e in sicurezza.

Come te, sono tantissimi quelli che vogliono reagire, che non smettono di cercare un modo per invertire il trend negativo degli incidenti e infortuni sul lavoro.

Molti sono credono si debba andare oltre “carta e forma” per arrivare alla sostanza del problema. Hanno compreso come salute, sicurezza e ambiente non siano un mondo a sé, bensì parte integrante di ogni aspetto della vita quotidiana. Hanno capito che, così come si impara a camminare, leggere, vendere, gestire, si può imparare a lavorare in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente.

 

Vuoi leggere altro sulla sicurezza sul lavoro? Ecco altri articoli dal nostro Blog:

 

Il Congresso Europeo di Behavior-Based Safety e Performance Management

Il congresso europeo di BBS e PM di Strà del 19 e 20 giugno ha lo scopo diffondere la consapevolezza che i comportamenti umani possono essere gestiti e quindi indirizzati verso la condotta ideale per evitare incidenti e infortuni.

Questa certezza si fonda sul Modello ABC: schema teorico utile per concettualizzare le variabili fondamentali connesse alla condotta dell'individuo. Questo metodo (chiamato anche contingenza in tre termini) mira ad un processo di cambiamento individuando 3 assunti:

  • Condizioni Antecedenti (Antecedent): qualsiasi stimolo, esterno o interno alla persona, che evoca in lui il comportamento
  • Comportamento (Behavior): qualsiasi attività delle creature viventi
  • Conseguenza (Consequence): ciò che accade come risultato di una azione o di un comportamento.

La scienza spiega che sono le conseguenze la componente più efficacie dell’ABC perché assicurano che il cambiamento vada nella direzione voluta.

La gestione del cambiamento è l'essenza stessa dell'attività di impresa, proprio come ti spiego in questo video.

 

Sicurezza sul lavoro ed effettività organizzativa

La salute e la sicurezza sul lavoro devono rappresentare un macro-obiettivo per qualunque azienda. Diffondere la cultura della prevenzione e renderla una best practice condivisa da ogni membro dell'impresa. Per fare ciò è indispensabile che l'organizzazione aziendale sia adeguata e ugualmente impegnata nel raggiungimento di questo obiettivo.

Ma come sensibilizzare tutto l'organigramma aziendale? Scarica la guida e scoprilo!

scarica la guida gratuita

Vincenzo Moschetto

Scritto da   Vincenzo Moschetto

Muove i primi passi professionalmente nel 1987 occupandosi di consulenza aziendale a tutto tondo. Consegue l’abilitazione alla professione di “Ragioniere Commercialista” nel 1992 presso l’Albo della provincia di Rovigo, dove risulta tuttora iscritto. A metà degli anni ’90 entra direttamente in azienda, dapprima come manager nell’area Finanza&Controllo, poi come Amministratore Delegato con compiti di Direzione Generale, ruolo che ha esercitato per oltre un decennio in contesti multinazionali e che dal 2011 ricopre in Polistudio. Qui ha contribuito a sviluppare modelli di gestione e consulenza utili ad unire la Salute, la Sicurezza e l’Ambiente nelle aziende alle loro aree Legale, Finanziaria e Risorse Umane.

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG